Bitcoin che si scrolla di dosso gli stimoli e le paure elettorali è un segno di un mercato dei tori

La Bitcoin ha subito un forte rally nelle ultime due settimane. Da quando è arrivata la notizia che OKEx ha limitato i prelievi, la criptovaluta ha guadagnato circa il 25%, raggiungendo recentemente un picco di 14.100 dollari il sabato mattina.

Gli analisti dicono che l’azione dei prezzi di BTC è stata sorprendente, soprattutto perché c’è molta incertezza sui mercati.

La resilienza di Bitcoin di fronte all’incertezza è rialzista

Per prima cosa, il mercato azionario ha iniziato Bitcoin Up a registrare una serie di giorni rossi mentre la pandemia continua a travolgere il globo, provocando una seconda ondata di blocchi.

Qiao Wang, un importante analista del settore, dice che la forza di Bitcoin di fronte a questo è il segno di un mercato toro. Ha commentato quanto segue il 30 ottobre:

„#BTC si è scrollato di dosso 3 narrazioni simultanee del mercato tradizionale – elezioni, covate e stimoli – e anche un mucchio di FUD di scambio di cripto-cambio da settembre. Se non siete convinti che siamo nella fase iniziale di un mercato dei tori di BTC non avete prestato attenzione“.

#BTC si è scrollata di dosso 3 narrazioni simultanee del mercato tradizionale – elezioni, covate e stimoli – e anche un mucchio di FUD per lo scambio di crittografia da settembre.

Se non siete convinti che siamo nella fase iniziale di un mercato dei tori di BTC non avete prestato attenzione.

All’inizio di quest’anno, quando il mercato azionario è diventato rosso, la Bitcoin è precipitata. Il fatto che la cripto-valuta abbia retto bene e che si sia addirittura radunata di fronte a questo è un segno che c’è un’offerta sottostante in questo mercato.

Questo può provenire da attori istituzionali, che gli analisti dicono che stanno accumulando Bitcoin en-masse.
Fondamentali sostengono l’azione al rialzo dei prezzi

Il motivo per cui potrebbe esserci un’offerta sottostante nel mercato Bitcoin è dovuto a forti tendenze fondamentali.

Il macroinvestitore di spicco Raoul Pal, che in passato ha lavorato per Goldman Sachs in qualità di dirigente, ha detto recentemente:

„Sembra che siamo arrivati a questo punto. Ho detto che è qui che la macro, la crittografia, la politica, tutto entra nello stesso grande secchio. In questo momento è tutto concentrato e la nostra attenzione è pura. Sappiamo che la Bitcoin ha un ruolo in questo… Un intero panel che include Jay Powell, la Cleveland Fed ne ha scritto e molti altri. La gente ne parla ovunque. Il battito della batteria sta diventando più forte. Stanno andando verso le valute digitali della banca centrale“.

Anche Paul Tudor Jones, un investitore miliardario di Wall Street, è rialzista sulla Bitcoin. L’investitore ha recentemente detto alla CNBC che investire in BTC ora è come investire presto in Apple o in Google.